News

25/05/2016
UK, sentenza storica: condannato il proprietario di un ristorante
REGNO UNITO - In una sentenza da molti definita storica, il proprietario del ristorante indiano Indian Garden ad Easingwold, nel North Yorkshire, è stato condannato a sei anni di carcere per l’omicidio colposo di Paul Wilson, 38 anni, che soffriva di allergia alle arachidi.

Paul Wilson morì di shock anafilattico nel gennaio 2014 dopo aver mangiato al ristorante un piatto indiano takeaway, pollo tikka-masala, che conteneva polvere di arachidi (quando invece nella ricetta era indicato l’uso di curry con polvere di mandorle).
Tutto ciò nonostante si fosse premurato di avvertire in anticipo il ristorante della propria grave allergia.

La corte ha stabilito che, per la preparazione dei piatti, i cuochi del ristorante sostituivano nelle ricette la polvere di mandorle con un mix di noccioline (cioè arachidi), perché meno costose.
In effetti è emerso che il proprietario, Mohammed Zaman, 52 anni, cercava di ridurre i costi del ristorante per ripianare i propri debiti, mediante l’acquisto di prodotti più economici e l’assunzione di un certo numero di migranti irregolari al posto di personale qualificato.

Di fatto Zaman ha anteposto il proprio interesse economico alla sicurezza dei clienti ed è stato condannato anche per sei reati contro la sicurezza alimentare.
Ciononostante egli, il cui comportamento è stato definito dalla corte "avventato e sprezzante" ("reckless and cavalier attitude"), ha sempre negato le proprie responsabilità.

Vai all’articolo su "The Guardian"