Media

11/09/2019

Caro genitore,

ormai le vacanze sono finite e, in molte regioni italiane, oggi inizia l’anno scolastico. Ti ricordiamo che per il corretto inserimento di un alunno con allergia alimentare grave è necessario consegnare alla scuola i seguenti documenti:

- un certificato medico (rilasciato dall’allergologo o dal pediatra o medico di base) che attesti la malattia del paziente.

- un piano di intervento PGAA scritto e personalizzato (rilasciato dall’allergologo o dal medico di base) nel quale siano riportate le modalità di intervento (quando intervenire, come intervenire, con quali farmaci e in quale dosaggio) in caso di reazione.

- un’autorizzazione alla somministrazione dei farmaci, sottoscritta da entrambi i genitori, con la quale si autorizza tutto il personale scolastico (insegnanti e personale ATA) a somministrare i farmaci prescritti dal medico con particolare riferimento all’adrenalina autoiniettabile.

La documentazione ha la validità di un anno e dovrà essere rinnovata all’inizio di ogni anno scolastico.

Sarebbe opportuno, soprattutto se si cambia istituto, fissare un appuntamento con il Dirigente Scolastico per informarlo della patologia, della necessità di rispettare procedure igienico-sanitarie per la prevenzione di contaminazioni e dell’eventuale bisogno di somministrare l’adrenalina autoiniettabile in caso di reazione anafilattica.

Ti ricordiamo, inoltre, che il nostro "Protocollo per la gestione dell’emergenza anafilassi a scuola" si è dimostrato un valido strumento per la corretta gestione della patologia in ambito scolastico. Tale Protocollo, che deve sempre essere accompagnato da un certificato del medico curante, è formato da diversi documenti: il Programma di gestione Anafilassi da Alimento (che va compilato e consegnato a scuola preferibilmente in più copie a colori), la lettera di autorizzazione alla somministrazione dell’adrenalina autoiniettabile (firmata da entrambi i genitori), il parere medico legale del prof. Benciolini, l’articolo dell’Avv. Sitzia ed il pdf "Vivere con Allergie Alimentari".

Ti ricordiamo che il Piano di intervento PGAA può essere scaricato liberamente sul nostro sito nella sezione Primo piano, sottosezione Vivere con allergia alimentare a scuola.

Augurando un grosso in bocca al lupo a tutti i nostri ragazzi per l’anno scolastico che inizia, Ti salutiamo molto cordialmente.

Avv. Marcia Podestà - Presidente
Dott.ssa Marzia Salvagnin - Vicepresidente
30/08/2019
Domenica 22 settembre, a Padova, il II° Reparto Mobile della Polizia di Stato organizza la manifestazione “Una giornata di sport insieme” (15^ edizione) in collaborazione con la nostra associazione, l’Associazione Italiana Celiachia e l’Associazione Sofia.

L’iniziativa ha come scopo quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della celiachia e delle allergie ed intolleranze alimentari e vede come protagonisti i bambini e ragazzi che soffrono di queste patologie. L’evento, che manterrà le stesse caratteristiche delle edizioni scorse, sarà una giornata dedicata a varie discipline sportive come atletica leggera, tiro con l’arco, tiro a segno, badminton, softball e hockey con il contributo di Atleti e Campioni che faranno partecipare attivamente i bambini e i ragazzi a questi sport.

È risaputo che l’attività sportiva è molto importante nella crescita dei ragazzi sia dal punto di vista fisico che psicologico. In molti casi non è la malattia ad impedire la possibilità di praticare uno sport giacché, una volta diagnosticata, consente al paziente allergico o intollerante di prestare le dovute attenzioni ma, a renderlo difficoltoso è spesso la mancanza di strutture di supporto adeguate ai bisogni degli allergici e celiaci che non favoriscono l’incontro virtuoso con l’attività agonistica.

Questa iniziativa, oltre al fatto di rendere consapevole l’opinione pubblica sulle difficoltà di gestione di queste condizioni, permetterà ai ragazzi allergici e celiaci di trascorrere una giornata sentendosi uguali agli altri coetanei, partecipando ad un evento sportivo senza bisogno di particolari restrizioni.

Le attività si svolgeranno dalle 10.00 alle 18.30 nella Caserma Pietro Ilardi in via D’Acquapendente, 33, a Padova.

Per tutti i partecipanti è necessaria l’adesione attraverso il seguente numero: 049 8810591 (rif. Sost. Comm. Marco Maglioccola).
30/08/2019
Il Centro di Specializzazione Regionale per lo Studio e la Cura delle Allergie e delle Intolleranze Alimentari, nell’ambito degli obiettivi prioritari del Centro come da Legge Regionale 26 novembre 2004, n. 26 DGR n. 742 dell’11.03.2005, in collaborazione con l’Associazione Nazionale dei pazienti Food Allergy Italia, rinnova, per l’Anno Scolastico 2019 - 2020, l’iniziativa dei Corsi di formazione per il personale docente e non docente riguardante la gestione nelle Scuole dei bambini/ragazzi affetti da allergia alimentare, in particolare di quelli affetti da forme gravi con necessità di farmaco salvavita adrenalina autoiniettabile.

I Corsi sono tenuti presso l’Aula Magna di Pediatria dell’Azienda Ospedaliera di Padova, hanno una durata di circa 2 ore e si svolgono nel tardo pomeriggio. Il Corso è GRATUITO, prevede la partecipazione ad un unico incontro ed il rilascio di un Attestato di Partecipazione.

Un team multidisciplinare formato da Allergologo Pediatra, Psicologo Psicoterapeuta, Avvocato e Rappresentante dell’Associazione Food Allergy Italia fornirà ai partecipanti indicazioni per prevenire e trattare le reazioni allergiche causate da alimenti.

Tutto il personale scolastico, docente e non docente, può essere ammesso ai corsi indipendentemente dalla presenza di studenti con tale patologia nella scuola in oggetto.

Le iscrizioni avverranno esclusivamente on-line tramite il link presente sul sito www.centroallergiealimentari.eu. La procedura di iscrizione è molto semplice e viene spiegata passo passo.

Date previste per l’a.s. 2019 - 2020:

• 26 settembre 2019 dalle 17.00 alle 19.00
• 6 novembre 2019 dalle 17.00 alle 19.00
• 13 febbraio 2020 dalle 17.00 alle 19.00
• 14 maggio 2020 dalle 17.00 alle 19.00


Per ulteriori informazioni visitare il sito www.centroallergiealimentari.eu

Per ogni data verranno accettate le iscrizioni fino ad esaurimento dei posti disponibili.
12/05/2019
Come ogni anno nel mese di maggio in diverse parti del mondo gli allergici ed i loro cari festeggiano la Settimana dell’Allergia Alimentare, organizzando varie iniziative volte perlopiù ad una maggiore sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul tema.

Per il 2019, le associazioni italiane di pazienti con allergie alimentari FOOD ALLERGY ITALIA e CIBO AMICO hanno pensato di proporre a tutti i loro followers di cambiare temporanemente le loro immagini di copertina social con il cartello scaricabile sulle loro pagine Facebook.

L’allergia alimentare è di fatto una patologia ancora troppo sottovalutata (spesso addirittura dagli addetti ai lavori) in tutte le sue sfaccettature (dieta, sicurezza, rapporti interpersonali, ricadute psicologiche ed economiche, riassumendo il tutto con l’espressione "qualità di vita").
Eppure basterebbe maggior consapevolezza e collaborazione da parte di tutti per migliorare nettamente la qualità di vita!

Buona Settimana dell’Allergia Alimentare a tutti e ricordatevi che il nostro colore rappresentativo è il "teal" o verdeazzurro!