Food Allergy Italia
NewsOmalizumab: un nuovo farmaco contro le allergie alimentari?

Omalizumab: un nuovo farmaco contro le allergie alimentari?

Approfondimento di Pasquale Comberiati & Antonella Muraro

Dr Pasquale Comberiati

UO Pediatria Universitaria, Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale, Università di Pisa

Prof. Antonella Muraro

Centro di Riferimento per le Allergie Alimentari della Regione Veneto, Dipartimento Materno Infantile, Università di Padova

 

Per le persone con allergie alimentari, soprattutto le forme gravi, mangiare accidentalmente una piccola quantità dell’alimento a cui sono allergiche potrebbe rivelarsi fatale. Da poco, per la prima volta, è stato dimostrato che il farmaco Omalizumab, già in uso per i pazienti con asma grave, può protegge le persone dalle reazioni gravi se ingeriscono accidentalmente una piccola quantità di un alimento a cui sono allergiche.

 

Lo studio

In uno studio pubblicato il 25 febbraio sulla prestigiosa rivista New England Journal of Medicine (https://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMoa2312382), i ricercatori hanno testato il farmaco Omalizumab su 3 adulti e 177 bambini (a partire da 1 anno di età, fino a 17 anni) gravemente allergici alle arachidi e ad almeno altri due alimenti. Dopo circa quattro mesi di trattamento, il 67% di coloro che hanno ricevuto il farmaco Omalizumab è stato in grado di ingerire l’equivalente di due o tre arachidi senza avere una reazione significativa, rispetto al solo 7% di coloro che hanno ricevuto un placebo. Inoltre, l’Omalizumab è risultato altrettanto efficace nell’aumentare la tolleranza dei partecipanti ad altri alimenti a cui erano allergici, tra cui latte e uova.

 

Questo è un grande passo avanti per il trattamento delle allergie alimentari. Anche se il farmaco non offre una cura definitiva per le allergie alimentari, riduce il rischio che ingerire accidentalmente una piccola quantità o anche tracce del cibo a cui si è fortemente allergici possa causare reazioni anafilattiche e persino la morte.

 

Sulla base di questo studio, la Food and Drug Administration (FDA) americana ha approvato l’Omalizumab come trattamento per le allergie alimentari all’inizio di questo mese. Tuttavia, al momento, il farmaco è utilizzabile per i pazienti con allergie alimentari solo negli Stati Uniti.

 

Come funziona l’Omalizumab?

Omalizumab, commercializzato con il nome di Xolair, è un farmaco biologico (anticorpo monoclonale) che ha come target l’immunoglobulina E (o IgE), un anticorpo chiave nelle reazioni allergiche. ll farmaco deve essere iniettato sottocute una volta ogni due o quattro settimane.

Questo farmaco è già in uso da molti anni in Italia per il trattamento dell’asma grave allergico e dell’orticaria cronica idiopatica, ma al momento non ha ancora l’indicazione per i pazienti con allergia alimentare.

 

Quali sono i limiti di questo farmaco per l’allergia alimentare?

Dallo studio (https://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMoa2312382) non sono emersi effetti avversi rilevanti durante il breve periodo di trattamento con l’Omalizumab.

Forse il limite più importante dell’Omalizumab è che non elimina le allergie alimentari, ma aumenta solo la quantità di alimento che una persona può mangiare prima di avere una reazione. Inoltre, anche se l’Omalizumab aumenta la quantità di alimento necessaria per scatenare una reazione, non è chiaro se possa ridurre la gravità di una reazione qualora la persona assuma accidentalmente una quantità di alimento superiore alla minima tollerata. Per questo motivo, la FDA che ha approvato il farmaco, raccomanda che le persone che utilizzano l’Omalizumab per l’allergia alimentare “devono continuare ad evitare i cibi a cui sono allergiche”.

Infine, occorre notare che il 14% dei partecipanti con allergie alle arachidi trattati con omalizumab non è stato in grado di tollerare nemmeno una piccola quantità di arachide. Capire perché alcune persone non rispondono bene, sarà fondamentale per selezionare chi trarrà maggior beneficio da questo trattamento.

 

L’Associazione di Promozione Sociale Food Allergy Italia è la prima associazione in Italia  che si propone di tutelare esclusivamente la salute delle persone affette da allergie ed intolleranze alimentari.



Seguici sui social: